4 Ago 2022 18.22

Taiwan accerchiata dalle forze armate cinesi. Proteste da Stati Uniti e Giappone

In seguito al lancio di 11 missili cinesi intorno a Taiwan, come prova di forza dopo la visita sull'isola della speaker della Camera statunitense Pelosi, il Giappone fa sapere che cinque degli ordigni sono caduti nelle acque della sua zona economica esclusiva. Tokyo protesta formalmente nei confronti di Pechino: "Fatto grave", afferma il ministero della Difesa nipponico.
Intanto Taiwan, che al momento è di fatto accerchiata dalla Marina militare cinese, ha attivato i suoi sistemi di difesa e preallertato i cittadini in merito ad una possibile aggressione. Il governo di Pechino tira dritto: le "esercitazioni militari" non sono concluse e proseguiranno fino a lunedì.
-
Il servizio di Stefano Rita:

Esteri