Prosegue senza tregua l’offensiva israeliana

Ancora oltre 20 attacchi nei territori di Gaza da parte dell'esercito israeliano

0
108
(foto ADN Kronos)

Prosegue dal sud al nord della striscia di Gaza l’offensiva israeliana. In trappola le popolazioni palestinesi costrette a spostarsi continuamente per evitare i bombardamenti. Il bilancio dei morti, tuttavia, sale inesorabilmente sfiorando quota 18mila, almeno 7mila i bambini. Combattimenti particolarmente intensi a Khan Younis, nel sud, dove le forze israeliane sono convinte si nasconda ancora il leader di Hamas a Gaza Yaya Sinwar. Tante critiche internazionali arrivano intanto agli Stati Uniti per il veto posto contro la risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu che invocava un cessate il fuoco immediato, richiesto dal numero 1 dell ‘ONU Guterrez. Dall’Autorità Palestinese, all’Egitto al Qatar, alla Turchia di Erdogan e perfino da alcuni paesi europei si chiede agli Stati Uniti di correggere una decisone sbagliata e di appoggiare un’immediata tregua. Ringrazia invece Israele: “Veto giusto, la guerra va avanti -ha detto Nethanyau. Intanto ieri sera a Tel Aviv nuova grande manifestazione guidata dai familiari degli ostaggi ancora nelle mani di Hamas. Cessate il fuoco e ripresa delle trattative la richiesta al governo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here